Alcuni dei miei Videoclip

Loading...

venerdì 31 agosto 2012

PPPP = Polpo, Patate, Pesto e Pachino

Visto che alcuni lettori mi hanno un po’ sgridato per essere troppo poco prolifico in fatto di ricette di cucina, ne inserisco una che è una felicissima reinterpretazione del classico polpo e patate !


Polpo di Ventotene - Foto Guido Rita 

Per iniziare dovete tirar fuori un polpo dal freezer e scongelarlo ….. Per quanto possa sembrare strano, anche il polpo più fresco del mondo, magari appena pescato, va prima surgelato e poi scongelato. Questo procedimento assicurerà tenerezza alla carne dell’animale.

I polpi appena pescati hanno effettivamente un ottimo sapore, ma se non vengono battuti lungamente immediatamente dopo la cattura, per romperne le fibre muscolari, risultano molto gommosi e poco inclini ad essere deglutiti e poi digeriti; la surgelazione, così come la battitura, grazie a microcristalli di acqua che si formano tra fibra e fibra muscolare, rompendole come fossero cunei, intenerisce la carne del polpo (mi raccomando “polpo”…..vi sconsiglio di mangiare “polipi” J ).

Io metto il polpo scongelato dentro a poca acqua fredda poco salata e lascio bollire per almeno 40 minuti a fuoco medio. A circa dieci minuti dal termine inserisco le patate a pezzettoni (ottime quelle novelle con la buccia) ele lascio a lessarsi insieme al polpo.

Nel frattempo, grazie al mio amico basilico, ho preparato un pesto fresco …. Ognuno ha la sua ricetta per il pesto e non intendo adesso dire la mia…. J

A cottura completata aggiungo il pesto a patate e polpo (che, appena scolato, ho tagliato a pezzettoni).

A crudo aggiungo i pomodori pachino, o i ciliegini, o i datterini di Morlupo e una foglia di basilico imperiale come guarnizione.


Ciliegini di Morlupo - foto Guido Rita  


E’ pronto il PPPP !

P.S.
Se vi piacesse aggiungere un’altra P potreste aggiunger un po’ di Panna….tanto per dare cremosità al tutto. Ogni tanto mi ci scappa !     

Oppure per esagerare con le P....un po' di peperoncino, che al polpo piace tanto :-) 





5 commenti:

  1. così va meglio,ma c'è sempre margine per migliorare


    che cos'è la mailing list??

    RispondiElimina
  2. La mailing list è una lista di indirizzi e-mail a cui arrivano notizie del sito internet, tipo nuove pubblicazioni di canzoni in mp3, o di spartiti, o di traduzioni o di post sul blog.
    Ormai anche moltissime attività commerciali (ristoranti, palestre, negozi...) hanno una loro mailing list per avvertire i propri clienti di offerte speciali o novità commerciali.

    .....mi chiedo se questa è la risposta lla tua domanda ...?
    :-)

    Un abbraccio

    RispondiElimina
  3. Eh, professore, bella ricetta, io voglio anche fare il cuoco, ma sono vegetariano, quindi credo che non la riproporrò tra le mura di casa!
    Mi piace il suo blog, lo seguo ancora con piacere :)

    RispondiElimina
  4. ....e allora vedrò di condividere con te, magari su questo blog, una ricetta senza carne nè pesce.
    Che ne dici ?
    Però non so chi sei..... :-)

    Grazie per i complimenti al blog !
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  5. Allontana da me questo calice padre!!

    RispondiElimina