Alcuni dei miei Videoclip

Loading...

lunedì 2 gennaio 2012

La mia gita da Corrado Augias

Poco prima delle vacanze di Natale (30 dic 2011) il liceo presso cui lavoro è stato invitato a partecipare ad una delle puntate della trasmissione del mitico Corrado Augias :

Visto che la puntata riguardava la pubblicazione del  libro  : 
“Dipende da te : 101 cose da fare … per salvare il pianeta e vivere meglio”
di Luca e Lorena Lombroso***  
(ed.Gribaudo)
la mia scuola ha deciso di mandare me (insegno chimica, biologia e scienze) come accompagnatore di una selezione di alunni.


Non era previsto che io intervenissi … e la cosa mi dava una certa tranquillità … mi sarei goduto il grande Augias e la sua bella trasmissione, magari ridendo sotto i baffi (bastardo J ) per gli interventi presumibilmente strampalati e terrorizzati dei miei ragazzi .  

Invece ad un certo punto, non so bene come sia potuto succedere, dopo una serie di gesti e smorfie tra Augias e la sua collaboratrice (non inquadrati) mi sono ritrovato il microfono in mano e Augias che diceva : “Il professor Rita voleva dire una cosa….vero?”….. Pensate che figura se, con il microfono in mano, avessi risposto “No, grazie !”.
Vedere per credere :  

A parte la mia faccia televisivamente improponibile e le papere lessicali (è veramente imbarazzante e paralizzante avere una telecamera televisiva con le luci rosse accese puntata addosso e Augias che ti fissa … Augias, con quella faccia da professore beffardo J ) non posso che essere contento della sostanza del mio intervento.
La Scuola Italiana, con i suoi programmi di scienze vecchi e ammuffiti è gravemente responsabile dell’ignoranza dei ragazzi per quanto riguarda argomenti attuali e urgenti come il risparmio energetico e di materiali, il riciclaggio dei rifiuti, le fonti energetiche alternative e rinnovabili …  l’ecologia in generale.
Come dicevo in trasmissione, barcollando sulle mie parole, insegnare argomenti importanti come quelli di cui parla il libro dei Lombroso è una scelta lasciata a professori molto motivati, in contrasto con le direttive del Ministero della Pubblica Istruzione.
Cambiano i ministri (uno più incolto dell’altro), cambiano i punteggi agli esami di maturità (sempre più complicati e assurdi), cambiano i criteri e i nomi  associati a bocciare/promuovere/rimandare, cambia un po’ tutto in questa Scuola Italiana …. Tranne i programmi didattici che resistono a qualsiasi vento di cambiamento del Pianeta.
Come si può sperare che il Pianeta Terra non sia consumato, inquinato, fatto a pezzi da questo tremendo virus che è l’essere umano se la Scuola non crea una “coscienza ecologica” nei ragazzi ?


***a fine trasmissione i due autori (lui metereologo e lei scrittrice), con mio immenso piacere, mi hanno regalato una copia del loro libro, che io ho già “divorato” !
Un libro molto, molto accattivante a partire dagli argomenti trattati fino alle grafiche utilizzate , facile da leggere e da consultare, per niente pesante … insomma una pubblicazione che sarebbe adattissima anche per gli adolescenti.  
Non sarebbe meglio che nell’anno della maturità (almeno in quello), per quanto riguarda le Scienze, i ragazzi studiassero e portassero all’esame una materia come “ecologia” (magari studiando proprio su un libro “divertente” come quello dei Lombroso), piuttosto che imparare a memoria la classificazione minuziosa di rocce e minerali ?
Ma che ci si può aspettare da un Ministero che recentemente è stato rappresentato da una signora che pensava di aver stanziato 45 milioni di euro per la costruzione di un tunnel dove far correre i neutrini ?

 

Nessun commento:

Posta un commento