Alcuni dei miei Videoclip

Loading...

sabato 9 giugno 2012

Ode al carciofo


Era ottobre quando, con l'aiuto esperto di mio padre, ho conficcato nel terreno degli zeppetti insignificanti, i cosiddetti "carducci", dai quali, con mia grandissima perplessità, lui mi assicurava sarebbero nati i carciofi.

Passarono i mesi….
Gli zepppetti stavano lì un po' storditi dalla nuova sistemazione, confusi e non ben consci, credo, del loro compito; alcuni sembravano perdere la speranza e morivano quasi dileguandosi nel terreno; altri resistevano seppur senza capire il senso del loro destino….come fossero persone.

Poi arrivò la neve….tanta, troppa neve. Tutto intorno al campo degli zeppetti era solo morte e un silenzio che veniva interrotto solo dal fragore dei rami e i tronchi degli alberi che si spezzavano sotto il peso prepotente del ghiaccio e della neve.

Ho "pianto" gli zeppetti ricoperti dal freddissimo mantello impenetrabile e ho pensato che anche per quest'anno avrei comprato i carciofi al mercato.

Invece poi il sole si fece sempre un po' più sicuro e gli zeppetti superstiti spuntarono dai ghiacci sconfitti, come fossero grattacieli, consapevoli della loro forza, in qualche modo padroni del loro futuro; fu lì che capii che per la prima volta in vita mia avrei assaggiato un mio carciofo !

Mai come in questi giorni, dopo aver assaggiato il mio Primo Meraviglioso Carciofo, ho apprezzato la mitica poesia di Pablo Neruda.




Ode al carciofo
Pablo Neruda

Il carciofo dal tenero cuore si vestì da guerriero,
ispida edificò una piccola cupola,
si mantenne all'asciutto sotto le sue squame,
vicino al lui i vegetali impazziti si arricciarono,
divennero viticci,
infiorescenze commoventi rizomi;
sotterranea dormì la carota dai baffi rossi,
la vigna inaridì i suoi rami dai quali sale il vino,
la verza si mise a provar gonne,
l'origano a profumare il mondo,
e il dolce carciofo lì nell'orto vestito da guerriero,
brunito come bomba a mano,
orgoglioso,
e un bel giorno,
a ranghi serrati,
in grandi canestri di vimini,
marciò verso il mercato a realizzare il suo sogno:
la milizia.
Nei filari mai fu così marziale come al mercato,
gli uomini in mezzo ai legumi coi bianchi spolverini erano i generali dei carciofi,
file compatte,
voci di comando e la detonazione di una cassetta che cade,
ma allora arriva Maria col suo paniere,
sceglie un carciofo,
non lo teme,
lo esamina,
l'osserva contro luce come se fosse un uovo,
lo compra,
lo confonde nella sua borsa con un paio di scarpe,
con un cavolo e una bottiglia di aceto finché,
entrando in cucina,
lo tuffa nella pentola.
Così finisce in pace la carriera del vegetale armato che si chiama carciofo,
poi squama per squama spogliamo la delizia e mangiamo la pacifica pasta
del suo cuore verde.




 ....spesso mi capita di sentirmi come un carciofo....con una corazza esterna, quasi una carapace, ma incredibilmente e, nel mio caso, preoccupantemente morbido e delicato all'interno..... 

Non ho mai capito chi utilizza il termine "carciofo" per offendere....


Una ricetta del carciofo alla romana


Pulire i carciofi dalle foglie più esterne; sarà doloroso pensare di doverle gettar via, ma non sono ancora riuscito a trovare un modo valido per utilizzarle (sia accettano suggerimenti).

Tagliare la sommità delle foglie di carciofo ed eliminare, aiutandosi con un coltellino o con un cucchiaino, la "barbetta" interna che ricopre il cuore del carciofo. 
Attenzione, togliere assieme alla "barbetta" anche parte del cuore è reato grave !

A questo punto o cuocete subito i carciofi (con i loro gambi mi raccomando), o dovrete far galleggiare i carciofi in acqua resa debolmente acida da un limone; infatti il carciofo se esposto all'ossigeno atmosferico si ossida facilmente (è infatti un ottimo antiossidante naturale) colorandosi di nero.

All'interno delle foglie, incastonati come fosse una pietra preziosa su un anello, io metto un po' d'aglio (non troppo, altrimenti ammazzo il sapore del mio eroe) un po' di mentuccia e talvolta un po' di basilico…..non vi dimenticate il sale !  
Ho provato recentemente ad aggiungere, quasi a fine cottura, un po' di erba pepe ed il risultato è stato brillante e in fase di brevetto.

Annaffio tutto con un po' di succo di limone, acqua e olio lascio cuocere per circa 40 minuti a fuoco medio; utilizzo il coperchio solo per la prima mezz'ora.

Prima di affondare i miei sensi nel carciofo recito ad alta voce la poesia di Neruda….come fosse una preghiera !





Per informazioni nutrizionali sul carciofo allego questo splendido link :





15 commenti:

  1. Sei un carciofo maestro :)!
    Baci, a presto, Juju

    RispondiElimina
  2. Originale il pensiero ;) .....direi Meravigliosa genialità di Neruda e ottima ricetta......

    RispondiElimina
  3. quasi mi spiace rovinare un bel articolo con dei commenti che rimandano alla vera amicizia...
    scrivo qui,perché a quanto pare il mister "so' tutto io,perché sono un professore" ancora non si è degnato di mettere una sezione per commenti vari e sezioni per la musica,e dato che ci siamo:non vedo nuovi articoli sulla cucina(basilico),ma continuo a vedere le solite palle sulla musica brasiliana e ect.
    questo mio commento vuole ricordare,che anche se non sono stato presente questa estate nel blog,non significa che l'estate sia terminata(PERCHé è ANCORA LUNGA per scrivere).per cui sono felice di annunciare di ESSERE TORNATO ATTIVO!
    ps.forse ho un po esagerato con la musica brasiliana
    pps.sono molto contento di aver scritto su questo articolo(AHHAHAHAHAH).
    arrivederci dal vostro SACROFANO

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grande Gabriele !
      Ti aspettavo....per questo non scrivevo più...
      Che ci vuoi fare...i professori sono così :-)
      Che bello ritrovarti

      Elimina
  4. devo dire che mi trovo molto d'accordo con questo anonimo(se avesse una rivista mi abbonerei subito)
    oltre alla questo vorrei pubblicare un video che era stato già aggiunto su questo blog: http://www.youtube.com/watch?v=0xWd-bG5tF8 MEDITATE,MEDITATE MOLTO!

    RispondiElimina
  5. bhè la rivista non la pubblico,ma se vuoi saperlo sono stato io a pubblicare il video nell'altro articolo.
    comunque mi farebbe piacere incontrarti ma purtroppo vedendo le informazioni del tuo profilo,vedo che non sarà molto facile,dato che abitiamo molto lontano l'uno dall'altro

    RispondiElimina
  6. alla canzone aggiungerei anche " E CON IL VOLTO COPERTO,ESPANDEREMO SACROFANO"

    inoltre pubblico una canzone un po' più audace: http://www.youtube.com/watch?v=QzLaUjS9dz8
    purtroppo non ho trovato la versione senza sottotitoli

    comunque,come possiamo aspettarci delle nuove sezioni,quando c'è un capo blog che legge dopo giorni e giorni i nostri commenti?!?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bello Gabriele!
      Non che io sia una "filo-americano"..... Tutt'altro ! Ma a un ragazzo giovane come te da dove viene fuori tutto questo rancore per le stelle e le strisce ?
      Un bel soldato americano t'ha scippato la fidanzata ?? :-)
      Un abbraccio grande per un grande alunno !

      Elimina
    2. vabbè,così mi smaschera ore e ore di depistaggio,adesso tutti sapranno chi sono.

      comunque i motivi dei video (ADESSO-IN QUESTI LUOGHI)non sono giustificati dal rancore,ma solamente dal grande divertimento che ho provato,scrivendo tutti questi post.
      comunque adesso che è finita la scuola,lo può anche dire che dopo un pò ci si stufa a sentire le cazzate dei ragazzi.nel senso che se adesso mi mettessi a scrivere le peggio cose riguardo gli avvenimenti passati,a lei probabilmente gli verrebbe di dire:ma che cazzo ne sa questo(ed avrebbe ragione ).arrivederci prof..ci rincontreremo presto

      Elimina
    3. Peccato che non si veda la foto profilo,era un 'idea carina visto il nome dall'account.comunque credo che si possa vedere tra i profili degli utenti

      Elimina
  7. MAS
    che dici?sarebbe un buon acquisto per il gruppo(anonimo)?
    comunque è una buona idea incontrarci,magari ci vediamo vicino a te,per esempio a Morlupo,in mezzo alla campagna,dove nessuno può sentire e vedere cosa succede

    RispondiElimina
  8. Memento Audere Semper(ricorda di osare sempre)
    SUPPORTERsacrofano ti sei fatto venire due belle idee.
    non possiamo aspettarci molto dal signor RITA,per capirlo basta vedere i seguenti video:http://www.youtube.com/watch?v=foOs8hWgEhE&feature=player_embedded
    http://www.youtube.com/watch?v=6W9NidnCHRs&feature=relmfu
    inoltre ripubblico anche io la canzone di cappello di paglia :http://www.youtube.com/watch?v=QzLaUjS9dz8
    perfetta in ogni situazione!
    p.s. spero di non trovare altri video di questo tipo(non riesco a ritrovare il video del neutrino :( ed è un vero peccato )

    RispondiElimina
  9. mi farebbe molto piacere,e sono molto onorato,di poter entrare nel gruppo.
    spero che ci incontreremo presto;ed anche se ho visto che abitiamo molto lontano,Morlupo sarebbe perfetto come punto di ritrovo

    RispondiElimina