Alcuni dei miei Videoclip

Loading...

sabato 7 aprile 2012

Io sto con i suicidi e con gli esodati.

Vi sarà certamente capitato in questi ultimi mesi di imbattervi in una delle tante terribili notizie di : 
"suicidio a causa della crisi economica"
Con una frequenza tremenda, quasi-giornaliera,  in Italia e in Grecia si stanno togliendo la vita imprenditori in fallimento, impiegati licenziati, pensionati schiacciati dai debiti e tanti altri lavoratori disperati.

Chissà se la comunità europea fa i complimenti al professor Monti anche per questo.




Vorrei, con questo mio post, esprimere tutto il mio dolore e la mia preoccupazione per ciò che sta accadendo e dimostrare la mia vicinanza a tutti quei lavoratori e alle loro famiglie distrutte.

Una "società civile" degna di questo nome non dovrebbe permettere che un qualsiasi suo membro possa togliersi la vita per questioni esclusivamente legate al lavoro e quindi al denaro dopo aver patito chissà quali terrificanti momenti di angoscia e paura.



Mi chiedo se quei famosi 130 mila euro di denaro pubblico, utilizzati per comprare la laurea in un'università privata all'estero al sub-umano e raccomandato figlio di Umberto Bossi, avrebbero potuto salvare la vita a qualche onesto lavoratore licenziato.  

E se il "compagno" Bertinotti avesse rinunciato anche solo una piccola parte del suo vitalizio d'oro, fatto di denaro pubblico, a favore di quel pensionato che recentemente si è dato fuoco davanti a Palazzo Chigi perché oppresso dai debiti?

E se si risparmiassero i 3 mila euro al mese (36 mila euro all'anno) di denaro pubblico che il nostro Stato regala alla signorina Cicciolina per essersi seduta in parlamento dal 1987 al  1992 ? 

Forse con questi e tantissimi altri accorgimenti "decenti" ci sarebbe un po' di spazio per la solidarietà verso chi ne ha veramente bisogno.




Altra notizia di questi giorni è l'incredibile e preoccupante:  "questione esodati * "

*Migliaia di lavoratori che negli anni scorsi hanno sottoscritto accordi di mobilità o di uscita incentivata dalle aziende, in attesa di arrivare alla pensione. Ora però la riforma messa a punto dal governo Monti ha fatto slittare in avanti l’età del pensionamento e molti di questi lavoratori rischiano di ritrovarsi a breve senza lavoro e senza ammortizzatori sociali, ma anche senza pensione perché troppo giovani in base ai nuovi requisiti.
Corriere.it


Sembra che siano 350 mila il lavoratori che, a breve, potrebbero trovarsi senza lavoro (poiché incentivati ad abbandonarlo qualche anno fa) , senza pensione (poiché troppo giovani, secondo la riforma delle pensioni) e senza ammortizzatori sociali (poiché terminato il periodo di "mobilità").

Guarda il video su corriere.it

La situazione è veramente assurda, anche per uno Stato assurdo come il nostro, e mi auguro che Monti e Fornero, pur nel loro terribile cinismo, mettano mano alla riforma delle pensioni per  salvaguardare questi lavoratori.

Io, ovviamente, faccio il tifo per loro!
   

Mi domando perché debbano pagare, con la loro disperazione e magari con la loro vita, uomini che lavorano da una vita, portando soldi nelle casse dell'INPS e più in generale dello stato, mentre i veri responsabili della crisi continuano a sguazzare nel privilegio.


Qualche giorno fa, accanto alle notizie terribili di lavoratori suicidi, mi è capitato di leggere su Repubblica.it un articolo ("gli esodati della politica, dopo il carcere il vitalizio") che mi ha fatto impazzire di rabbia.

Per leggere l'articolo originale clicca qui sotto :


Riassumendo, Antonello Caporale (autore dell'articolo sopracitato), racconta le fortunate vicende di due medio-piccoli parlamentari : Cosimo Mele (UDC o come diavolo si chiama adesso) e Sandro Frisullo (PD) .

Entrambi i nostri eroi per motivi diversi indagati e condannati dalla magistratura, sono stati "invitati" dai rispettivi capi-partito, Cesa e Bersani, a lasciare partito e politica, in anticipo rispetto all'età pensionabile.

I due furfanti "esodati della politica" allora hanno fatto domanda ed ottenuto immediatamente una lauta indennità:


Cosimo Mele (foto sopra accanto ad una sua fiamma a pagamento nonché compagna di sniffate e di bevute) riceverà dalla Regione Puglia circa 3.400 euro (denaro rigorosamente pubblico) al mese come vitalizio per essere stato consigliere regionale per appena 5 anni.


Sandro Frisullo (foto sopra), dopo aver a lungo e illegalmente ricevuto tangenti, riceverà, legalmente, dalla Regione Puglia circa 10.000 euro (denaro assurdamente pubblico) al mese per tutto il resto della sua vita, per essere stato consigliere regionale per 15 anni.

L'unica speranza dello Stato Italiano per risparmiare tutto questo denaro (follemente pubblico) regalato a due banditi in ottemperanza alle leggi vigenti, sembra essere quella di augurarsi una loro rapida dipartita da questo mondo.  

Personalmente mi auguro che il terribile ghigno di Madame Fornero, prima o poi, si abbatta anche contro di loro.   



            

4 commenti:

  1. Come non dimenticare inoltre i 17 milioni di euro (circa, i dati sono stati presi prima della fantomatica riforma di monti che, con i suoi bellissimi discorsi che significano tutto e niente, ha dichiarato atta a tagliare le spese) che solo a Roma spendiamo in auto blu?
    Sono completamente d'accordo con lei, l'Italia è destinata a soccombere se non succederà qualcosa di positivo e, purtroppo, ad oggi non vedo luci nell'oscurità, la futura leadership è educata ancora all'antica, a condannare il prossimo e a non guardarsi dentro, la società porta a condannare i sentimenti e ad esaltare l'apparenza e io da studente vedo pochi appigli per il futuro e non ne creerò per altri, mi chiami Schiettino ma non rimarrò a vedere la barca affondare.
    Spero di non essere stato troppo ovvio nelle mie parole e di aver avuto fonti corrette in modo da non dato giudizi giudizi distorti della realtà.
    D.Artic Ihmissusi (F.M.C.)

    RispondiElimina
  2. boicotta anche tu il sistema!!!

    RispondiElimina
  3. giusto boicottiamo il sistema !!

    RispondiElimina
  4. No!!boicottiamo il signor Rita,che dicendo di essere un animalista/biologo si e' preso la simpatia di tutti,ma si e' dimenticato di quella povera talpa!!!ne vogliano parlare GUIDO. Adesso rintracci l ' ip

    RispondiElimina